Employer branding: la reputazione che attira i talenti

Pubblicato:
martedì 12 Dicembre 2023

L’Employer Branding è la strategia di recruiting che un brand sceglie di attuare per rendere il luogo di lavoro interessante agli occhi di talenti e dipendenti.

Il vantaggio principale di mettere in atto una strategia di Employer Branding infatti è quello di attirare i migliori profili in circolazione e ridurre il tasso di turn over.

L’Employer Branding non riguarda solo le condizioni materiali ma anche la cultura aziendale che permea il vissuto quotidiano all’interno degli spazi di lavoro. Si tratta dell’atmosfera che si respira al loro interno e che restituisce maggiore benessere quanto più alta è la coerenza tra i valori professati e la vita quotidiana sul posto di lavoro. 

In sostanza Employer Branding e Brand Identity dovrebbero essere uno il riflesso dell’altra.
Solo così un’azienda può essere certa di offrire il Best Employment of Choice, quello di cui il personale si farà ambassador e che tutti i talenti aspirano a raggiungere. 

L’ottima notizia è che ogni volta che si instaura un rapporto di comunicazione costante e coinvolgente con i dipendenti questo succede spontaneamente.

Sapete qual è la terza conseguenza di una strategia di Employer Branding? I clienti vi guarderanno con occhi diversi e molto probabilmente ne arriveranno di nuovi!

Hai questo obiettivo anche tu ma hai bisogno di lavorare prima sulla Brand Identity? 

Resta aggiornato

Ogni mese riceverai le notizie più fresche dal mondo della comunicazione.