OpenartAward: PubliOne due volte premiata

Pubblicato:
mercoledì 14 novembre 2018

131 agenzie candidate, di cui 20 straniere. 1.018 lavori presentati, di cui 140 campagne stampa. 675 brand in gara. Sono gli straordinari numeri di OpenartAward, che alla sua settima edizione si presenta come uno degli eventi più interessanti del panorama della comunicazione. E l’agenzia di comunicazione integrata PubliOne ha ricevuto ben due riconoscimenti: il primo posto nella categoria Print Advertising e il terzo posto nella categoria No Profit.

Si è aggiudicata la targa d’oro la campagna proposta ad Azienda Agricola Guidi, che vede protagonisti gli animali allevati in tutta sicurezza e nel massimo comfort, con la seguente motivazione: Particolarmente divertente e ben congegnata, l’immagine rimanda in modo efficace ed immediato il significato dell’headline. Abbiamo molto apprezzato il “fotomontaggio“ dell’immagine: praticamente impercettibile. Al terzo posto nella sua categoria si è poi qualificata la campagna studiata e realizzata nell’ambito del progetto No Cyberbullismo, che PubliOne ha studiato e coordinato per Unieuro, in quanto è stata apprezzata l’idea di utilizzare i colori aziendali, sia nel logo della campagna che nel fondo dei poster, tali da rendere i poster vivaci, attrattivi ed in linea con il target di riferimento. Ha ritirato i premi Paolo Ferrigno, art director e referente della sede PubliOne di Napoli, che ha studiato la creatività della campagna dedicata a Guidi.

La cerimonia, condotta dall’attrice Kiara Tomaselli, si è svolta a Napoli presso le sale dell’Institut Français Grenoble. OpenartAward – Premio alla Pubblicità è il concorso riservato alle aziende nazionali ed europee che si occupano di comunicazione e di marketing, ideato e organizzato dall’istituto OpenArt Napoli. Il concorso si distingue anche per due caratteristiche fondamentali: è l’unico in Italia, nel settore, ad avere una valenza “istituzionale”, con la Concessione della Medaglia del Presidente della Repubblica (2014) e la sua giuria è interamente costituita da studenti di corsi di grafica e comunicazione visiva. Gli allievi dell’OpenArt di Napoli, ovvero il futuro della comunicazione, hanno avuto la grande opportunità di confrontarsi in modo diretto e coinvolgente con i protagonisti del settore.

Loris Zanelli, CEO di PubliOne, ha dichiarato: «Siamo felici di collaborare con le due realtà per cui abbiamo studiato queste campagne e siamo orgogliosi dei premi ricevuti: sono la testimonianza che la creatività e la strategia a braccetto fanno la differenza. Ad esempio, il progetto dedicato a Unieuro, che comprende l’applicazione in diversi strumenti di comunicazione, è costruito per informare e responsabilizzare: a questo scopo sono stati pensati una campagna per i clienti dei negozi Unieuro e un sito dedicato, che accompagnano il tour realizzato in scuole e teatri e la formazione specifica dei collaboratori dell’insegna. Un approccio a 360 gradi che ha dato ottimi frutti: proprio in questi giorni è ripartita la campagna di sensibilizzazione, che in tre anni ha già coinvolto migliaia di studenti».

Conclude Paolo Ferrigno: «Nella proposta pensata per Azienda Agricola Guidi, l’obiettivo era quello di far passare l’idea di una sicurezza e di una cura totalmente esclusive di questa realtà, senza però rinunciare a colpire il lettore attraverso un approccio ironico. Ecco come mi sono immaginato una situazione di completo benessere per l’animale, che si traduce naturalmente anche in benessere per le persone. Per me è un piacere ricevere questi riconoscimenti da parte di una giuria veramente molto speciale: in qualità di creativo, trovo importante condividere idee e strategie con quelle che saranno le nuove generazioni di questo settore. Ed è una gran soddisfazione la consapevolezza di lasciare loro stimoli per nuove ispirazioni».

 

Resta aggiornato

Ogni mese riceverai le notizie più fresche dal mondo della comunicazione.